Su questo sito usiamo i cookies. I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

On this site we use cookies. Cookies help us to deliver quality services. Using our services, you agree to our mode of use of cookies.

Chi Siamo

Un'Associazione di Volontariato senza scopi di lucro

 

fondata l' 11 Giugno del 1991 da un gruppo di familiari, di utenti, volontari

 


La nostra è stata la prima Associazione sul territorio Pistoiese che si è occupata della

 

Salute Mentale, ad essere iscritta nell'Albo Regionale del Volontariato.

 

 

 

Siamo inoltre con Lucca e Livorno i fondatori del Coordinamento toscano della salute mentale primo scalino verso la fondazione dell'UNASAM nazionale

 

 

 

Con la reiscrizione dovuta alla Legge n°266 siamo stati iscritti con

 

delibera n° 537 del 04/07/1994 inoltre siamo iscritti all'Albo

 

Provinciale delle Associazioni (Provincia di Pistoia)

 

con delibera n° 364 del 30/07/1994.

 

 

 

 

 

Conto Corrente

 

Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia

 

Agenzia 1 - Via Roma, 1 PISTOIA

 

 n° 2465/00
IBAN:  IT80 U062 6013 8000 0000 2465 C00

 

 

 

Cod. Fisc./ Part. IVA: 01318470471

 

 

 

 

 

Il Futuro

Le cose che s'intende realizzare.

 

Continuare la divulgazione mirata alla conoscenza sulle problematiche della malattia mentale, sfatando paure e modi di dire. Eliminare lo stigma. Favorire l?inserimento sociale dei soggetti, cercando di agevolare l'autonomia del singolo. Collaborare con gli Enti Pubblici per avere una rete di servizi sul territorio che soddisfi le molteplici esigenze sia dei soggetti e sia dei propri familiari.

 

Come tanti abbiamo un sogno nel cassetto. Sono anni che cerchiamo l'opportunità di poter usufruire di un immobile nel quale realizzare una "comune". Realizzare una grande casa comune ove ci si possa sentire accolti e protetti anche nei momenti di crisi.

 

Gli obiettivi a cui continueremo a mirare.

 

 

? Svolgere un attività che coinvolga i ragazzi affetti da questo genere di patologie con la necessaria protezione, in un ambiente favorevole e stimolante.

 

? Dare vita a continue iniziative di socializzazione, per evitare che famiglie e ragazzi si rinchiudano in casa, nascondendo malato e malattia.

 

? Creare occasioni di vero e proprio lavoro per i ragazzi.

 

Il laboratorio "Il punto matto"

Scopi

Sono scopi dell'Associazione:

    • prestare attività di Volontariato in modo personale, spontaneo e gratuito esclusivamente per fini di solidarietà ai soggetti ed alle loro famiglie che vivono il Disagio Mentale
    • promuovere la solidarietà con gruppi di Volontariato e quindi gestendone la formazione tecnica e l'attività pratica volta ad integrare o sostituire l'assistenza istituzionale
    • riunire i familiari, i tutori ed i soggetti con Disagio Mentale per alleviare l'onere psicologico e materiale derivante
    • promuovere e coordinare attività psicopedagogiche atte a facilitare la riabilitazione ed il recupero ad attività socialmente valide dei soggetti con Disagio Mentale
    • mobilitare l'opinione pubblica promuovendo e favorendo l'informazione sulla natura, le fasi e le tipologie della malattia mentale mediante la divulgazione di pubblicazioni, conferenze ed interventi in dibattiti pubblici e privati
    • tenere contatti con tutte le Associazioni che si occupano della malattia mentale, coordinando con le stesse le attività di rivendicazione atte ad ottenere un costante miglioramento della legislazione psichiatrica
    • aderire a comitati regionali o nazionali e a qualsiasi altra attività sia necessaria per il raggiungimento degli scopi sociali
    • vigilare che le leggi nazionali e regionali, sulla Psichiatria, vengano applicate e promuovendo idonee azioni nei casi di inadempienza
    • ricercare e sollecitare la collaborazione e la disponibilità degli Enti Locali per la gestione della propria attività mirante alla realizzazione degli scopi sociali nelle linee disegnate dallo stesso Statuto
    • tutelare i diritti dei familiari e degli stessi soggetti con Disagio Mentale, facendosi carico delle problematiche ed adoperandosi per la loro risoluzione
    • ricercare convenzioni con Enti Pubblici per favorire Cooperative di lavoro ed organizzare strutture terapeutiche
    • promuovere e sviluppare imprenditorialità proprie per facilitare l'inserimento lavorativo dei soggetti con Disagio Mentale e, contemporaneamente, produrre reddito che dovrà essere impiegato per finanziare altre attività non redditizie. E' prevedibile inserirsi nel campo agricolo, realtà ben presente nel contesto individuate sul mercato.
    • promuovere e coordinare, in collaborazione con Agenzie specializzate, percorsi di formazione ed aggiornamento di Operatori già qualificati, siano essi inseriti o non in organici di strutture sanitarie e/o sociali.
    • promuovere la raccolta di fondi da destinare al funzionamento delle attività dell'Associazione, anche, con la collocazione presso terzi ed associati di certificati di deposito infruttiferi, da emettere e rimborsare nei tempi e nelle modalità che verranno ritenute convenienti dall'Assemblea su proposta del Consiglio Direttivo.